Portavoce alla
Camera dei Deputati
per il Movimento 5 Stelle


Maria Pallini

Partecipa. Scegli. Cambia.

varie

Benefici prepensionamento: Pallini(M5S), il mio impegno non si ferma

Quella a favore dei lavoratori esposti all’amianto è una battaglia che il MoVimento 5 Stelle porta avanti da anni: queste persone per tanto tempo sono andate a fare il loro dovere ogni giorno senza conoscere i rischi per la loro salute.

Ogni anno muoiono più di 6mila persone per patologie legate all’esposizione all’amianto e ci sono decine di migliaia di nuovi malati. Non possiamo perdere altro tempo prezioso.

Per questo abbiamo pensato di estendere i benefici che l’attuale legge prevede in materia di prepensionamento, presentando un emendamento – a mia prima firma – alla legge di Bilancio secondo cui non sarà necessario fare una causa per dimostrare la correlazione tra la propria malattia e l’esposizione all’amianto.

Sono convinta che questo emendamento potrà trovare un ampio consenso nelle forze parlamentari perché la politica ha il dovere di sostenere queste persone.

Emendamento lavoratori amianto Stabilità

Quella a favore dei lavoratori esposti all’amianto è una battaglia che il MoVimento 5 Stelle porta avanti da anni: queste persone per tanto tempo sono andate a fare il loro dovere ogni giorno senza conoscere i rischi per la loro salute.Ogni anno muoiono più di 6mila persone per patologie legate all’esposizione all’amianto e ci sono decine di migliaia di nuovi malati. Non possiamo perdere altro tempo prezioso. Per questo abbiamo pensato di estendere i benefici che l'attuale legge prevede in materia di prepensionamento, presentando un emendamento – a mia prima firma – alla legge di Bilancio secondo cui non sarà necessario fare una causa per dimostrare la correlazione tra la propria malattia e l’esposizione all’amianto. Sono convinta che questo emendamento potrà trovare un ampio consenso nelle forze parlamentari perché la politica ha il dovere di sostenere queste persone.

Publiée par Maria Pallini sur Mercredi 21 novembre 2018

Restituzioni: Pallini(M5S), fino ad oggi ho restituito 12.000,00 Euro

Il MoVimento 5 Stelle da sempre lotta contro i privilegi. Per questo noi parlamentari destiniamo parte del nostro stipendio ad iniziative di pubblica utilità che abbiano un impatto positivo sulla vita dei cittadini.

La scorsa legislatura abbiamo restituito oltre 23 milioni di euro al fondo del microcredito, fondo nel quale abbiamo già versato quest’anno circa 2 milioni e mezzo di euro con la prima restituzione, da marzo a luglio.

La seconda restituzione, quella che riguarda i mesi che vanno da luglio a settembre, la stiamo dedicando alle popolazioni colpite ultimamente dalle alluvioni, versando i soldi nel fondo della Protezione Civile.

Parliamo di circa 2 milioni di euro da parte dei 300 parlamentari del M5S. Invito i deputati e i senatori delle altre forze politiche a fare lo stesso! #Copiateci

Sempre dalla parte dei cittadini! 

Incontro con i cittadini: Pallini (M5S), vi aspetto numerosi

A distanza di 6 mesi dall’ultima assemblea pubblica generale, la portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati Maria Pallini incontra cittadini ed attivisti della provincia di Avellino per:
– rendicontare il suo operato in Parlamento;
– spiegare le attività già svolte e le iniziative messe in campo dal Governo del Cambiamento e dal M5S che lo sostiene;
– raccogliere le istanze e le proposte del territorio.

Condividete e partecipate numerosi! 

Stazione Hirpinia: Pallini(M5S), ne parlerò in collegamento telefonico su Prima Tivvù

Lunedì scorso i chiarimenti da parte della Commissione Lavori Pubblici del Senato sulla realizzazione della stazione Hirpinia di Grottaminarda (AV) prevista lungo l’asse Apice-Orsara della tratta Alta Velocità Napoli-Bari dal contratto di programma tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete ferroviaria italiana.

Ne parlerò stasera con il giornalista Norberto Vitale, alle ore 22 circa, in un collegamento telefonico nel corso della trasmissione “Studio Sera” in onda su Prima Tivvù a partire dalle 21.30 (canale 90 del digitale terrestre).

Potete seguire lo streaming sul sito on line dell’emittente televisiva: http://www.primativvu.it/
Spero di portare la vostra voce! 

Stazione Hirpinia: Pallini(M5S), chiesto incontro con il Ministro Toninelli

Un incontro urgente con i tecnici e gli esperti incaricati di compiere le valutazioni richieste e, all’esito delle informazioni acquisite, un confronto diretto con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, affinché si possa superare ogni possibile riserva od obiezione sull’opportunità di realizzare la stazione Hirpinia a Grottaminarda lungo l’asse Apice-Orsara della tratta Alta Velocità Napoli-Bari così come già prevista nell’ambito del contratto di programma tra il MIT e Rete ferroviaria italiana.

E’ quanto chiedono, attraverso una istanza formale congiunta, i parlamentari irpini del Movimento 5 Stelle, Ugo Grassi, Maria Pallini e Generoso Maraia all’indomani delle preoccupazioni espresse dalle comunità locali sull’ipotesi di stralcio della variante di Grottaminarda contenuta, quale osservazione non vincolante, nel parere approvato dalla Commissione 8^ Lavori Pubblici del Senato.

L’Alta Irpinia e la Valle dell’Ufita necessitano di uno snodo ferroviario che permetta lo sviluppo delle aree interne che si affacciano sulla Puglia. Posto che la provincia di Avellino vede da tempo in diminuzione il suo PIL e che il rilancio dell’economia del Sud è indicato nel contratto di governo, è prioritario centrare questo obiettivo. La messa in discussione della stazione imporrebbe di individuare un nuovo sito in grado di offrire il medesimo rapporto costi-benefici del progetto in esame, il cui iter burocratico è già in uno stato avanzato. Sarà benaccetto ogni intervento che contenga una maggiore razionalizzazione delle risorse e un maggior controllo di spesa in fase di realizzazione, ma l’Hirpinia è e resta un’opera strategica necessaria per il rilancio di un vasto territorio in seria difficoltà socio-economica.

Finanziamenti europei, Maria Pallini: come non sprecare altre occasioni

“Finanziamenti europei: un’occasione per l’Irpinia” è il titolo del convegno promosso dalla parlamentare del Movimento 5 Stelle, Maria Pallini, in programma per domenica 23 settembre, a partire dalle ore 17.30, presso il Circolo della Stampa di Avellino.

“Si tratta – esordisce la deputata pentastellata – di un’occasione di approfondimento sulle diverse possibilità di finanziamenti, provenienti dalla UE, di idee e progetti che altrimenti non troverebbero risorse per essere realizzati e che potrebbero rilanciare i territori e l’occupazione”.

“Gli stanziamenti europei – afferma la portavoce avellinese – sono tanti ma vanno intercettati, spiegati ai potenziali destinatari e utilizzati per non perderli. Nel 2017 l’Italia ha speso effettivamente solo il 5,6% dei fondi a disposizione contro una media UE complessiva del 10,5%. E’, dunque, importante conoscere questi strumenti per farne buon uso e per partecipare ai bandi aperti, finalizzati a specifici obiettivi”.

“Sono contenta – conclude Pallini – che al tavolo con me ci saranno importanti relatori come il professore Carmine de Angelis, assessore ai Fondi Europei del Comune di Avellino, la consigliera regionale M5S Maria Muscarà, da sempre in prima linea nella divulgazione delle pratiche europee, la senatrice M5S Sabrina Ricciardi, componente della Commissione Politiche Europee, Luca Antonio Pepe, Francesco Nappi e Sergio Facchini dell’associazione Europportunity Campania che si occupa di europrogettazione”.

 

Decreto dignità un mese dopo

Ad un mese dall’approvazione definitiva in Parlamento del Decreto Dignità, fortemente voluto dal ministro Luigi Di Maio e dal MoVimento 5 Stelle, ci vediamo per informare i cittadini sui contenuti del provvedimento che intende:
– combattere il precariato;
– ridurre le delocalizzazioni aziendali;
– contrastare l’azzardopatia;
– sburocratizzare a vantaggio delle imprese.

Insomma il Dl Dignità vuole rilanciare l’economia italiana!

All’appuntamento, in programma domenica 9 settembre alle ore 11 in Corso Vittorio Emanuele (angolo via Dante), parteciperà anche il deputato Alessandro Amitrano, segretario di Presidenza della Camera dei Deputati.

Vi aspetto numerosi!

Sul caporalato insieme al premier Conte

Sul caporalato, insieme al premier Giuseppe Conte, a tutela dei braccianti

Le parole del presidente Conte sulla lotta al caporalato confermano che questo governo sta andando nella giusta direzione che noi condividiamo e appoggiamo in pieno: combattere il lavoro nero e assicurare condizioni dignitose ai braccianti agricoli per evitare situazioni di degrado nei campi e nei ghetti dove spesso ad arricchirsi sono le organizzazioni mafiose.

Il presidente ha sottolineato che la legge per cercare di arginare il fenomeno c’è e bisogna fare il possibile perché sia applicata allo scopo di rafforzare il quadro delle tutele previste nella legge.

Lavoreremo, quindi, in Parlamento per fare in modo che l’attenzione della politica su questo fenomeno non si riduca dopo che i riflettori si saranno spenti sui tragici fatti avvenuti in Puglia.

Pallini: Amianto rilasciato nei territori, una pratica indegna

Il rilascio di amianto sui territori, a cielo aperto, è una pratica odiosa che in passato ha prodotto casi di inquinamento ambientale, con gravi ripercussioni sulla salute umana, e che purtroppo ancora oggi viene posta in essere in dispregio delle normative vigenti in materia.

Occorre serrare i controlli, avviare verifiche serie dei siti su cui c’è il dubbio che sia stato interrato materiale nocivo e, nel caso in cui ne venisse appurata la presenza, procedere alla loro bonifica.

In provincia di Avellino, la vicenda dell’ex Isochimica è nota. Dalle parole di coloro che all’epoca lavoravano nella cosiddetta fabbrica dei veleni emergono ipotesi preoccupanti su cui andrebbe fatta piena luce, come, ad esempio, la possibilità che l’amianto sia stato portato in cave a Sperone, San Mango e Fisciano oppure sversato nel fiume Fenestrelle.

Le istituzioni preposte sono chiamate a fare uno sforzo maggiore per rassicurare le comunità in sinergia con le realtà associative – penso a Isde, Ultimi e Lotta per la Vita – che da anni si battono per la tutela della salute pubblica e la salvaguardia dell’ambiente. Bisogna continuare a percorrere questa strada di verità e ripristinare il rispetto verso le persone e la natura.