Portavoce alla
Camera dei Deputati
per il Movimento 5 Stelle


Maria Pallini

Partecipa. Scegli. Cambia.

Sindaco di Avellino nella bufera: Pallini(M5S), doverosa la mia interrogazione

 

 

Un’interrogazione in Commissione Affari Costituzionali alla Camera dei Deputati per avere una risposta da parte del Ministero degli Interni sui gravi fatti accaduti lo scorso week-end ad Avellino.

Ho pensato che fosse necessario presentare un atto di sindacato ispettivo dopo aver ricevuto numerose sollecitazioni in merito all’episodio avvenuto nella notte tra sabato e domenica, che ha creato una vasta eco mediatica.

Da un lato, c’è la preoccupazione per un rischio sanitario potenzialmente generato dall’assembramento di via de Conciliis e, dall’altro, cresce di ora in ora lo sconcerto degli avellinesi rispetto al comportamento del sindaco Festa presente come documentato da molti video girati e pubblicati poi sui social media.

Quelle riprese sono fortemente lesive dell’immagine del capoluogo irpino e ci stanno creando imbarazzo anche nei confronti di alcune amministrazioni di Salerno e provincia chiamate in causa nell’ambito dei cori. I cittadini chiedono a gran voce le dimissioni di Festa o lo scioglimento del Consiglio comunale.

Quello che si è verificato è un fatto grave ed inaccettabile ed è ancora più grave ed inaccettabile che il sindaco Festa anziché chiedere scusa alla città si arrampichi sugli specchi, producendosi in autodifese improbabili.

E’ necessario dare una risposta all’indignazione di una città mortificata, per questo ho chiesto al Ministro Lamorgese quali iniziative di competenza intenda porre in essere per fare chiarezza sul grave episodio accaduto e, nel caso di accertamento di violazioni di legge e/o ordinanze regionali ‘anti-Covid’, quali provvedimenti conseguenti valuti di adottare.

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta

Lascia un commento