Portavoce alla
Camera dei Deputati
per il Movimento 5 Stelle


Maria Pallini

Partecipa. Scegli. Cambia.

Prestazioni erogate da Inps: Pallini(M5S), un ottimo lavoro

 

Un grande lavoro da parte dell’Inps di Avellino nella presa in carico delle istanze relative alle prestazioni da erogare per fronteggiare l’emergenza da Covid-19. Un importante sforzo operativo per il quale ringrazio la Direzione provinciale e gli uffici preposti che, nonostante le difficoltà del momento, stanno riuscendo ad evadere le richieste pervenute nella sede del capoluogo irpino.

In particolare, i dati ufficiali aggiornati a lunedì ci dicono che, per quanto riguarda la cassa integrazione ordinaria, di 3.370 domande presentate sono state autorizzate 3.252, ossia il 96.50%, mentre rispetto a quella in deroga di 3.098 domande presentate sono state autorizzate 1.706, un po’ più del 50%, ma sappiamo che questa cassa è co-gestita dalla Regione Campania. In merito agli assegni ordinari, invece, su 633 domande presentate ne sono state autorizzate 147 perché si è in attesa del rifinanziamento del fondo. In totale in questa operazione sono coinvolti circa 5mila lavoratori irpini per un importo complessivo che ammonta a circa un milione e 800mila euro.

Da parte del Governo, della maggioranza parlamentare che lo sostiene e in particolare del Movimento 5 Stelle c’è massima attenzione ai temi del lavoro e della ripresa del Paese, che esce molto provato da questo periodo. Nel decreto Rilancio, che sarà varato proprio oggi dal Consiglio dei Ministri, è previsto un impegno di ben 55 miliardi di euro, una vera e propria finanziaria che servirà a sostenere settori fondamentali del nostro sistema produttivo ed economico, oltre a continuare a dare una mano alle famiglie e alle fasce deboli della popolazione.

Le macro-cifre del provvedimento contemplano, tra l’altro, 4 miliardi all’intervento sull’Irap, 6 miliardi per i ristori a fondo perduto delle Pmi, 1,5 miliardi per gli affitti commerciali, 600 milioni per le bollette, 2 miliardi per le misure fiscali, 12 miliardi per la liquidità degli Enti locali, circa 10 miliardi per ulteriori settimane di Cig e 4 miliardi e mezzo per il bonus autonomi. Noi ce la stiamo mettendo tutta per il bene dei cittadini e dell’Italia.

Lascia un commento