Portavoce alla
Camera dei Deputati
per il Movimento 5 Stelle


Maria Pallini

Partecipa. Scegli. Cambia.

Question time su RdC: Pallini(M5S), impegno continuo per le famiglie

Per coloro che ieri avessero perso la diretta tv su Rai 3 del question time in aula alla Camera dei Deputati rivolto al ministro Luigi Di Maio sugli interventi a cui eventualmente destinare le risorse contenute nel Fondo per il reddito di cittadinanza se, nell’ambito delle prossime attività di monitoraggio, siano accertati minori oneri rispetto a quelli previsti… ve la ripropongo! 

Nella mia illustrazione ho puntato l’accento sulla natura non assistenziale dello strumento “reddito di cittadinanza” introdotto allo scopo di garantire un livello di sussistenza materiale e socioculturale quale misura unica di contrasto alla povertà e alla disuguaglianza finalizzata all’inclusione sociale dei soggetti maggiormente a rischio di emarginazione.

In un mercato del lavoro così precario, in cui diventa sempre più frequente perdere e cercare una nuova occupazione, il reddito di cittadinanza consente di avere una continuità economica per i periodi in cui si è disoccupati.

Tutto questo è positivo innanzitutto per i lavoratori ma anche per il mercato in un’ottica di flexsecurity, per chi assume e per uno Stato in grado di formare, riqualificare e reinserire il lavoratore, incrociando la domanda e l’offerta di occupazione.

Il Fondo da ripartire per l’introduzione del reddito di cittadinanza ha una dotazione finanziaria di 7.100 milioni di euro per l’anno 2019, 8.055 milioni di euro per l’anno 2020 e di 8.317 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2021 e le domande finora presentate, a livello nazionale, per ottenerlo sarebbero circa 900mila.

Dopo la risposta del ministro Di Maio, ha replicato il mio collega Davide Aiello.

Continuate a seguirmi! 🌟🌟🌟🌟🌟

 

Lascia un commento